Caroline Voyat

L’esplorazione del territorio musicale ha inizio con lo studio del violino all’età di 7 anni. Dall’incontro con Efisio Blanc, docente di esercitazioni corali alla scuola sperimentale di musica Aosta, nasce la passione per il canto, che sfocia nella partecipazione fin dalla fondazione al coro di voci bianche Canto Leggero, diretto da Luigina Stevenin, con la quale continua tuttora la collaborazione e l’affiatamento. L’esperienza vocale spiega le sue vele all’interno del Coro polifonico di Aosta, diretto dallo stesso Efisio Blanc, e lo studio del violino prende il largo con l’impegno accademico presso l’Istituto Musicale pareggiato - Conservatoire de la Vallée d’Aoste, sotto l’egida di Fabrizio Pavone.
Il viaggio nell’ambiente musicale sia strumentale che vocale, specialmente d’insieme, approda alle prime esperienze significative con Umberto Clerici, Claudio Scimone, Matteo Mela, Lorenzo Micheli,  in occasione di masterclass e seminari di musica da camera e produzioni orchestrali. Fuori dalle mura accademiche, matura l’interesse e la ricerca di repertorio per l’originale formazione strumentale 
MiCa Fa Trio (violino - Caroline Voyat, chitarra - Fabrizio Engaz e violoncello – Michel Voyat), presentato in concerti ed eventi musicali sia in Valle d’Aosta che fuori regione. 

FB_IMG_1508066943980jpg

Nel campo corale la rotta è segnata. L’adesione al Coro Giovanile Italiano in tutte le sue edizioni, a partire dal 2011, e la presenza attiva in UT Insieme Vocale-Consonante, sin dalla sua fondazione, conducono alla collaborazione con direttori di fama nazionale e internazionale quali Lorenzo Donati, Dario Tabbia, Gary Graden, Luigi Marzola, Nicole Corti, Ragnar Rasmussen, Carlo Pavese, Javier Busto e segnano un’importante tappa verso il perfezionamento musicale e vocale. A queste esperienze si affiancano la presenza stabile nell’Arcova Vocal Ensemble, diretto da Davide Benetti e poi da Nicola Forlin e alcuni anni nel Torino Vocal Ensemble, diretto da Luca Scaccabarozzi.
Dopo l’approdo al diploma accademico in Violino e il conseguente impiego nell’
Orchestre du Conservatoire di Aosta, si infittiscono gli impegni didattici, sia come insegnante di violino che come direttore di cori di voci bianche e giovanili (Les Jeunes Chanteurs de la Tour, BimbIncanto, Le Poudzet de Gressan); viene anche intrapresa una nuova importante avventura: lo studio della direzione corale presso la Scuola per Direttori di Coro “Guido d’Arezzo”.
Tra le varie attività musicali, l’annuale presenza nella realtà professionale del
Coro Guido Chigi Saracini, promosso dall’Accademia Chigiana di Siena e la coordinazione del sestetto vocale Polifollia.
A partire dal 2019 è membro dell’Ensemble “Le Civette sul Comò” in qualità di violinista e cantante.